Equitalia rateazione cartelle esattoriali modulistica

Come rateizzare cartella di Equitalia. Equitalia rateazione cartelle esattoriali, elenco requisiti e moduli online...
equitalia-rate

Introduzione

Tempo di crisi. Anche per Equitalia che spesso non riesce ad incassare quanto previsto. Ma Equitalia possiede gli strumenti per procedere per vie giudiziali e mettere il debitore ko per questo è sempre meglio evitare procedure di riscossione coatte che farebbero lievitare spese di procedure ed interessi. La rateazione delle cartelle esattoriali è la via sempre consigliabile.

Se il debito è dovuto e se non ci sono gli estremi per ricorsi o richieste di annullamento è sempre bene pagare, anche a rate. Anche perchè dal momento che la rateazione viene concessa si esce automanticamente dalla posizione di “debitore” e si passa a quella, molto più meritevole, di “cittadino pagante”.

In questo articolo vi elencheremo la modulistica occorrente per procedere alla richiesta di rateazione delle cartelle esattoriali firmate Equitalia.

Primo passo: Verifica il tuo debito

Se hai dubbi sulla tua posizione debitoria puoi, comodamente da casa, verificare il tuo estratto conto on line ed eventualmente saldare il debito da casa. Il servizio Estratto Conto contiene una banca dati con informazioni a partire dall’anno 2000 ad oggi.

La rateizzazione della cartella esattoriale: come funziona

Il contribuente può dunque richiedere ad Equitalia la rateizzazione della cartella esattoriale.

La dilazione delle somme iscritte a ruolo può essere fatta fino a un massimo di 72 rate mensili (pari a 6 anni) con importi minimi di 100 Eu mensili (salvo eccezioni).

Decreto Legge 2 marzo 2012: le novità

  • La rateazione fino a 20 mila euro non comporta l’obbligo di comprovare la situazione di difficoltà economica del contribuente.

 

  • Per debiti che superano la soglia dei 20 mila euro occorre dimostrare la situazione di difficoltà economica

 

  • la rateazione può avere, a richiesta, a rate variabili e crescenti anziché a rate costanti fin dalla prima richiesta di rateazione;

 

  • Equitalia non può iscrivere ipoteca una volta concessa la rateazione

 

  • Chi ha ottenuto la rateazione non è più considerato inadempiente 

 

  • Si decade dal beneficio della dilazione se non sono pagate due rate consecutive

 

Rateazione cartelle Equitalia: la modulistica

La domanda di rateazione delle cartelle esattoriali può essere consegnata a mano presso le sedi dell’Agente della riscossione competente per territorio o quelle specificate negli atti inviati da Equitalia (indirizzi reperibili sul sito Equitalia) oppure a mezzo raccomandata a/r.

La domanda di rateizzazione deve essere corredata dalla seguente documentazione:

Per importi fino a 20.000 Euro

  • documento identità, modulo richiesta rateazione (scaricabile sul sito)

Per importi oltre a 20.000 Euro

  • Documento identità,
  • documento I.S.E.E. (pe verificare la difficoltà economica)

Conclusione

Il debito con un Agente di Riscossione è sempre causa di preoccupazioni ed ansie ma se si affronta la situazione anche solo recandosi presso gli uffici competenti e parlando con un resposabile, la soluzione si trova. Le modalità di pagamento rateali permettono di “levarsi una grana” e di non essere più considerati inadempienti. Se non si riesce a pagare le rate, si può comunque chiedere una sospensione temporanea oppure fare ri-rateizzare l’importo residuo per rate più basse.

www.gruppoequitalia.it


email facebook rss
Ultimo aggiornamento: 13 novembre 2014 | 15:41